Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile

CENTRO RICERCHE TRISAIA

Laboratorio GIS indagini biomasse

Attività di riferimento:

Riferimenti e contatti

Referente: ing. Maria Teresa Petrone
email: - tel. 0835.974410

Tu sei qui: Home Laboratori e Impianti Laboratori Biomasse Laboratorio GIS indagini biomasse

Laboratorio GIS indagini biomasse

Referente: ing. Maria Teresa Petrone - email: - tel. 0835.974410

Nel Laboratorio GIS vengono effettuati studi statistici su disponibilità e distribuzione delle biomasse utilizzando criteri di geodatabase building, cartografia digitale dinamica, operazioni di geoprocessing in ambiente GIS.

Nell’ambito delle attività del Laboratorio è stato realizzato un portale web dove sono visualizzabili e scaricabili, in maniera interattiva e in modalità WEB-GIS, tavole e mappe tematiche su potenzialità, distribuzione e tipologia di biomassa nelle province italiane.

Si tratta di un Atlante delle biomasse che offre all’utente alcune importanti opportunità:

  • accedere a dati caricando mappe da server esterni inserendo l'URL di un servizio web compatibile OGC o ECWP;
  • gestire e configurare contesti di mappe (WMC) sia di un contesto esistente che di uno nuovo creato con i servizi individuati in precedenza;
  • navigare i dati del contesto e visualizzarli nella proiezione più appropriata.

Inoltre, in un flusso di lavoro di dati vettoriali, il client web consente di selezionare gli elementi (es. singole istanze di alcuni dati vettoriali) e di visualizzare le loro proprietà e attributi.

È possibile il filtraggio dei dati, mediante la definizione di un filtro spaziale su misura o sulle informazioni alfanumeriche.

La consultazione dell’Atlante delle biomasse è semplice e intuitiva e non richiede nessun applicativo speciale ma solo un normale browser internet (Explorer, Firefox, Netscape, Chrome).

I dati possono essere analizzati sovrapponendoli a quelli provenienti anche da fonti esterne, nel rispetto dei criteri di interoperabilità. I ricercatori dell’ENEA e degli altri istituti scientifici affiliati al progetto possono aggiornare, direttamente dalla propria sede, i contenuti del geodatabase e inserire nuovi servizi.