Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile

CENTRO RICERCHE TRISAIA
Laboratorio fitopatologia

Laboratorio di Fitopatologia

Attività di riferimento:

Riferimenti e contatti

Referente: dr Alfredo Ambrico
e-mail: tel. 0835-974214

Le attività condotte presso il Laboratorio di Fitopatologia Vegetale hanno come obiettivo la ricerca ed applicazione di nuove  strategie di lotta eco-compatibili per il controllo dei microrganismi fitopatogeni al fine di limitare l’impiego di fitofarmaci di sintesi in agricoltura, salvaguardando l’ambiente e la salute del consumatore. Le ricerche in corso sono orientate all’individuazione di sostanze bioattive di origine vegetale (estratti ed oli essenziali di piante officinali), allo screening di microrganismi antagonisti e/o dei loro metaboliti ad azione antimicrobica e alla valutazione degli effetti delle molecole a forte azione ossidante (Ozono) sulla shelf-life di prodotti ortofrutticoli in post-raccolta.

Presso il laboratorio vengono, inoltre, svolte analisi e indagini fitopatologiche attraverso isolamento e caratterizzazione (morfologica e biochimica) di funghi e batteri fitopatogeni di varie specie di piante di interesse agroalimentare. L’identificazione dei microrganismi viene effettuata tramite l’utilizzo della stazione computerizzata “BIOLOG” che analizza statisticamente il profilo di assimilazione delle fonti di carbonio dei ceppi microbici da caratterizzare confrontandolo con dei data-base interno.

Il laboratorio di fitopatologia riveste anche un ruolo importante nelle attività di ricerca dirette all’individuazione delle migliori matrici vegetali e dei protocolli di processo più efficienti ed economici da utilizzare nella fase di conversione della biomassa lignocellulosica in bioetanolo. In particolare vengono svolti controlli di qualità degli “starters” microbici usati  nel processo fermentativo e determinati i migliori parametri fisici e chimici di crescita dei microrganismi su scala di laboratorio.