Tu sei qui: Home Laboratori e Impianti Impianto Steam Explosion

Impianto pilota di steam explosion

Referente: dr. Francesco Zimbardi - e mail: francesco.zimbardi@enea.it - tel. 0835.974486

La Steam Explosion (SE) è un trattamento idrotermico che rende più facile e meno impattiva la separazione delle tre differenti frazioni costituenti i comuni substrati vegetali (emicellulosa, cellulosa e lignina).
Il processo consiste nell'uso di vapore saturo ad alta pressione per riscaldare rapidamente la biomassa in un reattore continuo o discontinuo.
Il materiale viene tenuto alla temperatura desiderata (180-230°C) per un breve periodo (1-10 minuti) nel corso del quale l'emicellulosa viene idrolizzata e resa solubile. Alla fine di questo intervallo di tempo, la pressione viene rapidamente riportata al valore atmosferico ottenendo una decompressione esplosiva che sfibra ulteriormente la biomassa.

steamc.jpg

L'impianto pilota di Steam Explosion è in grado di trattare 300 kg/h di biomassa; test sperimentali vengono effettuati

utilizzando un impianto batch da 0,5 kg/ciclo; a supporto operano laboratori di chimica strumentale, di chimica preparativa e di chimica biologica dotati di bio-reattori da 2 e 10 litri, per esperimenti di laboratorio e pilota, da 50 l per esperimenti di scale-up.

La struttura integrata costituita dagli impianti e dai laboratori è utilizzata per la conduzione di progetti di ricerca, sviluppo e dimostrazione per i biocombustibili liquidi da fermentazione (etanolo) in ambito europeo e nazionale ad è un riferimento per la nascente industria nazionale del settore di cui ENEA è tra i principali partner scientifici.

Le attrezzature sono rese disponibili per attività direttamente finanziate dall’industria, anche in ambito non strettamente energetico quali l’ottenimento di zuccheri ad alto valore aggiunto da scarti, la produzione di materiali compositi da fibra vegetale, il recupero di aminoacidi da proteine ecc.

 

  • ENEA - Centro Ricerche Trisaia - S.S. 106 Ionica, km 419+500 - 75026 Rotondella (MT)